Il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle tariffe energetiche (SGAte) ha consentito ai Comuni italiani di adempire agli obblighi legislativi in tema di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici in condizioni di disagio per la fornitura di energia elettrica, di gas naturale e di acqua.

A partire dal 1 Gennaio 2021, con l’introduzione del Bonus Automatico per disagio economico, il Sistema SGAte continua a consentire ai Comuni Italiani di adempire agli obblighi legislativi in tema di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici in condizioni di disagio fisico per la fornitura di energia elettrica.

SGAte consente a tutti i Cittadini che abbiano presentato la domanda di Bonus -tramite il suddetto sistema informativo online- di seguire in tempo reale lo stato di avanzamento e di valutazione delle loro richieste di agevolazione. Per accedere al servizio è sufficiente cliccare sul banner “Accesso al Sistema” nella colonna di destra e inserire le credenziali fornite dal Comune di residenza all'atto della presentazione della domanda.

In evidenza:

Ricordiamo ai cittadini che lo Sportello del Consumatore è a disposizione per accogliere eventuali reclami relativi al rifiuto dell'istanza del Bonus elettrico e gas. Il call center risponde al numero  verde 800.166.654 tutti i giorni della settimana, dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 18:00. Ulteriori informazioni sul sito dell'Autorità.

Si informa che il portale SGAte rimane attivo e aggiornato solo relativamente al bonus elettrico per disagio fisico in quanto a partire dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico (elettrico, gas e idrico) sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto.

Nulla cambia per l’accesso al bonus elettrico per gravi condizioni di salute (disagio fisico): i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali possono continuare a farne richiesta presso i Comuni e/o i CAF delegati.

I cittadini interessati ad avere informazioni o ricevere assistenza in merito ai bonus sociali per disagio economico e/o per gravi condizioni di salute (disagio fisico) possono rivolgersi allo Sportello per il consumatore Energia e Ambiente al Numero Verde 800 166 654.

Accedi al Bonus Elettrico Il Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Accedi a Bonus Elettrico
Accedi al Bonus Gas Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Accedi a Bonus Gas
Il Bonus Idrico è una riduzione della spesa per il consumo di acqua di famiglie in condizione di disagio economico e sociale. Accedi a Bonus Idrico

Ultime News:

Aggiornamento valori di bonus sociale terzo trimestre 2023

07/07/2023 11:01

Si informa che, come stabilito dalla Delibera 297/2023/R/com del 28 giugno 2023, l’Autorità, come previsto dal Governo nel decreto approvato nella riunione del Consiglio dei Ministri del 27 giugno u.s., ha confermato anche per il terzo trimestre del 2023 il potenziamento dei bonus sociali elettricità e gas.

Pubblicazione Delibera 11 aprile 2023 153/2023/R/com

14/06/2023 14:23

Si informa che, in data 12/06/2023, è stata pubblicata da ARERA la Delibera 153/2023/R/com: “Attuazione del dPCM 15 marzo 2023, attuativo dell’articolo 14-bis del decreto-legge 27 gennaio 2022, n.4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2022, n.25 - Fondo per il sostegno delle famiglie delle persone con malattia grave che utilizzano energia elettrica per apparecchiature mediche necessarie per il mantenimento in vita.

Aggiornamento valori di bonus sociale secondo trimestre 2023

07/04/2023 15:57

Si informa che, come stabilito dalla Delibera 134/2023/R/com del 30 marzo 2023, L’Autorità, come previsto dal decreto-legge 28 marzo, ha confermato anche per il secondo trimestre del 2023 il potenziamento dei bonus sociali elettricità e gas che consentiranno alle famiglie ammesse a questo strumento di protezione di sostenere la propria spesa energetica e compensare in misura significativa gli aumenti registrati rispetto ai livelli di spesa di metà 2021.